Archivio di sguggiari.ch

NEWS 2017

Gennaio - Giugno

Luglio - Dicembre

NEWS 2016

NEWS 2015

NEWS 2014

NEWS 2013

NEWS 2012

NEWS 2011

NEWS 2010

NEWS 2009

NEWS 2008

NEWS 2007

space

 

A R C H I V I O     N E W S     2 0 1 7

Elenco news da luglio a dicembre 2017

• 19 agosto - Modellismo: "avanti e indietro" automatico con Arduino
• 3 luglio - FFS Giruno RABe 501 001 per la prima volta in Ticino

19 AGOSTO

Modellismo: "avanti e indietro" automatico con Arduino

In estate ci sono notoriamente poche news ferroviarie da pubblicare. È quindi l'occasione giusta per presentare un piccolo progetto di modellismo.
L'eterno problema dei possessori di modellini ferroviari è sempre lo spazio. La maggior parte dei modellini rimangono eternamente nella scatola o, nei casi più fortunati, in una vetrina. Per poterli muovere di tanto in tanto occorre montare un ovale ed accontentarsi di vederli girare per alcuni minuti. Dato che spesso manca anche lo spazio per poter lasciare montato un semplicissimo ovale, la soluzione non può che essere quella di accontentarsi di un pezzo di binario diritto. Lo svantaggio è però palese: il modellino può percorrere solo pochi centimetri e poi si deve per forza di cose fermare e invertire la direzione. Per ovviare al problema bastano alcuni sensori e un Arduino. Il metodo usato per comunicare con il protocollo digitale DCC è identico a quello usato nell'interfaccia del simulatore presentata in questa pagina. I sensori ottici collocati nei binari permettono di rilevare la posizione del treno e di adattare quindi la velocità in funzione di essa. Nello schema sottostante è possibile vedere il principio di funzionamento dell'intero sistema.

Modellismo: 'avanti e indietro' automatico con Arduino

I sensori ottici, due da ogni parte, indicano il punto di inizio della frenatura e il punto di arresto alla fine del segmento di binario. In seguito il software inverte le luci e il modello riparte nella direzione opposta dopo una breve pausa con una velocità preimpostata. L'indirizzo del decoder digitale è programmato per comodità in maniera fissa nel software dell'Arduino. Modificando una manciata di parametri nel software è possibile azionare, se presente, il decoder con funzioni sonore della locomotiva. Il punto più complicato del progettino è il montaggio dei sensori nei binari: bastano pochi decimi di millimetro e il fascio di luce non viene più riflesso in maniera corretta, rendendo inutilizzabile l'intero sistema. La soluzione potrebbe essere quella di utilizzare dei contatti reed, i quali implicano però il montaggio di un piccolo magnete su ogni modello che si vuole far circolare. Il costo del materiale dell'intero sistema si aggira attorno ai 100-150.- Fr, senza contare la canalina sulla quale è stato montato il tutto.
Come ciliegina sulla torta si potrebbe inglobare il tutto in una protezione di plexiglas e completare i binari con una massicciata realistica.


Video: sguggiari.ch - "avanti e indietro" automatico con Arduino

Permalink a questo articolo.

torna su

3 LUGLIO

FFS Giruno RABe 501 001 per la prima volta in Ticino

Domenica 2 luglio il nuovo treno delle FFS Giruno (nome tecnico RABe 501 001) ha raggiunto per la prima volta il Ticino. Le tre corse di prova Brunnen-Claro-Brunnen sono state effettuate passando dalla nuova galleria di base del San Gottardo, anche se con una velocità massima di 100 km/h invece dei 200 km/h raggiunti dai normali treni passeggeri. Le prove, secondo un comunicato stampa delle FFS, hanno avuto successo. L'entrata in servizio ufficiale è prevista per la fine del 2019.
Alcune fotografie scattate a Claro in occasione della prima delle tre corse di prova sono visibili nella galleria fotografica. Un breve filmato del passaggio a Claro è invece disponibile su youtube.

FFS RABe 501 001 'Ticino' a Claro
Foto: sguggiari.ch - FFS RABe 501 001 'Ticino' a Claro

Permalink a questo articolo.

torna su

torna alla homepage